Diventa u Face di Cristu

mani di u zitellu

 

 

A a voce ùn hà micca brusgiatu da u celu .... ùn era micca un lampu, un terramotu, o una visione di u celu chì si apria cun una rivelazione chì Diu ama l'omu. Piuttostu, Diu hè falatu in u senu di una donna, è l'Amore stessu hè incarnatu. L'amore hè diventatu carne. U messagiu di Diu hè diventatu vivu, respiratu, visibile.

 

CIRCU AMORE

Forse questa hè a crisa di i nostri tempi. Micca a mancanza di un missaghju. Celi innò! In ogni locu induve si gira, si pò truvà u "missaghju" di e bone nutizie. Televisione via cavu, radiu, internet ... u missaghju sona cum'è una trumbetta. Ma ciò chì manca hè spessu a dimustrazione di quellu missaghju: di anime chì anu scontru l'Amore stessu, è poi diventanu navi di quellu Amore. Induve pudemu truvà stu missaghju incarnatu oghje?

Se u Cristianesimu apparisce solu cum'è una raccolta di leggi è proibizioni, una serie di richieste è di realizazioni cum'è mezzu per ghjunghje in celu, allora ùn ci hè da stupisce chì hà pocu appellu à a mente moderna. E persone sò attirate da l'amore, micca da a so teologia; vale à dì, sò attirati da u faccia d'amore. Induve a trova oghje? Perchè sicuramente stanu cercendu. Ié, stanu chjappendu à e so rete suciale internet, siti web video, è dispositivi di messaggistica istantanea, circendu à esse rimarcati, ricurdati è amati. Pò u desideriu di l'amore esse realizatu cumpletamente attraversu un schermu video? Innò In fatti, i mezi di cumunicazione ùn sò mai stati dispunibuli tantu, è ancu l'omu mudernu ùn hè mai statu cusì solu! Cerca l'amore è u più spessu ùn pò truvà lu!

I cristiani a ricunniscimu? O simu troppu impegnati à trasmette belle storie per mezu di u nostru email? Simu troppu primurosi di leghje i tituli di e nutizie per vede quant'ellu hè vicinu u mondu à cascà da u precipiziu, o simu in corsa à u so lìmitu per diventà u visu di l'amore per quelli chì sò pronti à saltà da ellu? Semu trasfigurati cù i segni di i tempi, cun noi stessi, o diventemu un segnu di i tempi - u segnu è u sacramentu di l'Amore?

 

AMORE INCARNATE

Diu hè amore, è l'amore hè diventatu carne. Hà campatu è hà campatu trà di noi, ma più impurtante, hà servitu è ​​hà datu a so vita. U significatu di questu hè stupente, è porta cun ella un modu per ogni cristianu battizatu. A Via di l'Amore.

Se eu, dunque, u maestru è u maestru, aghju lavatu i vostri pedi, duvete lavà i pedi di l'altri. Aghju datu un mudellu da seguità, affinchì cum'è aghju fattu per voi, duvite ancu fà. (Ghjuvanni 13: 14-15)

L'amore di Diu ùn era micca spressu in una dichjarazione impersonale; ùn hè micca finita cù l'Angelu Gabriellu. Hè diventatu un messagiu visibile chì si puderia "tastà è vede". Ùn basta micca per noi di parlà di u Vangelu; a nostra famiglia è i nostri amichi devenu vidi hè in noi. Devenu vede a faccia di l'amore, altrimente, a nostra "predicazione", a nostra fervente preghiera devozionale, apologetica eloquente, citazioni scritturali, ecc ... risicate di diventà sterili, è forse serve per diminuisce è ancu scredità ciò chì predichemu.

Ora site membri di u corpu di Cristu, è Ghjesù vole campà a so vita sopranaturale per mezu di voi. Cumu? Senza ellu, Ghjesù disse, ùn pudete fà nunda. È dunque duvete piglià ogni ghjornu a vostra croce, rinnegà vi, è seguitallu. Seguitelu tutti i ghjorni à u Golgotha, à le volte ogni mumentu, dendu a to vuluntà, amore di sè - u grande "Eiu" - sopra a croce. Purtatelu à morte per chì un Amore novu possa rialzassi in voi. Questa ùn hè micca una eliminazione di a vostra persunalità in modu chì diventiate un zombie divinizatu. Hè una kenosi, un svuotamentu di tuttu ciò chì ùn hè micca di Diu chì in realtà disumanizza e distorta quale site veramente: un figliolu o una figliola fatta à l'immagine di Diu. Attraversu a putenza di u Spìritu Santu, Diu vole arricà ti à una nova vita, una nova creazione, in a quale u veru eu, creatu à l'imaghjina di Diu, diventi una realità. Micca solu una realità spirituale, mistica, ma una realità viva, respirante, visibile-una cù una faccia chì u mondu pò vede. In questu sensu, voi è io devenu diventà cambià Christus, "Un altru Cristu". Diventemu per ellu u visu chì l'altri anu sete. È quandu u truvanu in noi, pudemu puntà versu a fonte di acqua viva.

 

VIVE L'EVANGelu

Mentre scuntrate cù a famiglia è l'amichi in questi ultimi ghjorni di festa di l'ottava di Natale, lasciate vede u vostru amore più chè u sentenu. Fateli vede u vostru serviziu, a vostra pazienza, a vostra docilità; lascia ch'elli ùn sentinu micca solu e vostre parolle di perdonu, ma a vedenu in i vostri modi, e vostre espressioni facciali, è u vostru interessu genuu per elli. State à sente, ùn parlate micca solu. Fate à l'altri vede u vostru desideriu di mette li in primu locu, i so desideri, i so desideri, ancu quandu cuntrariu à u vostru. Lasciate chì u martiriu di u vostru amore per sè sia evidenti per tutti, micca tantu per ciò chì dite, ma per ciò chì fate.

Tandu e to parolle saranu u ribombu di l'amore, piuttostu chè a tromba di l'ego. Tandu cumincierete à guarisce a terribile sulitudine in u vostru fratellu quand'ellu cummencia à sente ancu quellu ribombu.

Amore incarnatu, cum'è Cristu s'hè incarnatu in carne. Dà l'amore una pelle. Diventà u visu di Cristu.

I mo fratelli, Cristu hà fattu amà a scala chì permetterà à tutti i cristiani di cullà in celu. Tenite vi fermu, dunque, in tutta sincerità, datevi una altra prova pratica di questu. —St. Fulgentius di Ruspe, Liturgia di l'ore Vol. 1, p.1256

 

 

LETTURA IN LÀ:

 

 

Print Friendly, PDF è Email
Posted in Home, SPIRITUALITÀ.