Nantu à criticà u cleru

 

WE campanu in tempi super carichi. A capacità di scambià penseri è idee, di differisce è dibatte, hè guasi un'epuca passata. [1]vidi Sopravvive à a nostra Cultura Tossica Andendu à Estremi Face parte di u Grande Tempesta e Disorientazione Diabolica chì travaglia u mondu cum'è un uraganu chì si intensifica. A Chjesa ùn face eccezione postu chì a rabbia è a frustrazione contr'à u cleru cuntinueghjanu à cresce. Discorsu è dibattitu sani anu a so piazza. Ma troppu spessu, soprattuttu nant'à e rete suciale, hè tuttu, ma sanu. 

 

PARLÀ A CAMINATA 

Se ci vole Marchjà Cù a Chjesaallora duvemu esse attenti, ancu noi, cumu noi cultura nantu à a Chjesa. U mondu feghja, chjaru è semplice. Lighjenu i nostri cumenti; anu nutatu u nostru tonu; feghjanu per vede sì simu cristiani solu in nome. Aspettanu per vede se perdoneremu o se ghjudicheremu; sì simu misericurdiosi o sì simu in furia. In altre parolle, per vede sì simu cum'è Ghjesù.

Ùn hè spessu micca ciò chì dicemu, ma cumu a dicemu. Ma ciò chì dicemu conta ancu. 

Da questu pudemu esse sicuri chì simu in ellu: quellu chì dice di stà in ellu duverebbe marchjà di listessa manera chì hà camminatu. (1 Ghjuvanni 2: 5-6)

Di pettu à i scandali sessuali chì sò affaccati in a Chjesa, à l'inazione o à i tappi di certi vescovi, è à e varie cuntruverse intornu à u papatu di Papa Francescu, a tentazione hè di piglià à i media suciali, o in discussione cù l'altri, è aduprà l'occasione di "sfuglià". Ma duvemu?

 

CORREGENDU UN ALTRU

A "currezzione" di un fratellu o di una surella in Cristu ùn hè micca solu murale, ma cunsiderata cum'è una di e sette Opere Spirituali di Misericordia. San Paulu hà scrittu:

Fratelli, ancu sì una persona hè presa in qualchì trasgressione, voi chì site spirituale duverebbe curregge quellu in un spiritu dolce, guardendu à voi stessi, affinchì ancu voi ùn siate tentatu. (Galati 6: 1)

Ma ci sò, benintesa, ogni tipu di avvertenze per quessa. Per una:

Ùn ghjudicate micca, per ùn esse ghjudicatu ... Perchè vedi a macchia chì hè in l'ochju di u to fratellu, ma ùn rimarcate micca u troncu chì hè in u vostru ochju? (Matt 7: 1-5)

Una "regula di punta", nata da a saviezza di i santi, hè di cunsiderà prima e proprie colpe prima di stà nantu à quelle di l'altri. In presenza di a propria verità, l'ira hà un modu divertente di sputà. A volte, soprattuttu in quantu à i difetti è debbulezze persunali di l'altru, hè megliu solu "copre a so nudità",[2]cf. Striking Untu di Diu o cum'è San Paulu dicia: "Portate i carichi di l'altri, è cusì cumprarete a lege di Cristu". [3]Galiziani 6: 2

A currezzione di un'altra persona deve esse fatta in modu tale da rispettà a dignità è a reputazione di quella persona. Quandu hè un peccatu seriu chì face scandalu, Ghjesù hà datu istruzzioni in Matt 18: 15-18 nantu à cumu trattallu. Ancu allora, a "correzione" cumincia in privatu, faccia à faccia. 

 

CORREZIONE CLERICA

Chì ne dici di curregge i preti, i vescovi, o ancu u papa?

Sò, soprattuttu, i nostri fratelli in Cristu. Tutte e regule sopra applicate in quantu a carità è u protocolu adeguatu sò mantenuti. Arricurdatevi, a Chjesa ùn hè micca un'urganizazione seculare; hè a famiglia di Diu, è duviamu trattassi cum'è altri. Cum'è u cardinale Sarah hà dettu:

Duvemu aiutà u Papa. Duvemu stà cun ellu cum'è l'avemu da stà cun u nostru babbu. - Cardinale Sarah, u 16 di Maghju, 2016, Lettere da u Journal di Robert Moynihan

Cunsiderate questu: se u vostru babbu o u vostru parrinu hà fattu un errore di ghjudiziu o hà amparatu qualcosa in modu incorrettu, andareste nantu à Facebook davanti à tutti i vostri "amici", chì puderebbenu includere parrocchiani è persone in a vostra comunità, è chjamallu tippi di nomi? Probabilmente micca, perchè duvete fà fronte à ellu quella dumenica, è questu seria abbastanza scomodu. Eppuru, hè precisamente ciò chì a ghjente face in ligna cù i pastori attuali di a nostra Chjesa oghje. Perchè? Perchè hè faciule di lampà petre à persone chì ùn vi scuntrarete mai. Ùn hè micca solu vigliaccheria, ma hè ancu piccatu se e critiche sò inghjuste o uncharitable. Cumu sapè se questu hè u casu?

 

E GUIDE 

Sti imperativi di u Catechisimu devenu guidà u nostru discorsu quandu si tratta di u cleru o di chiunque chì simu tentati di disprezzà in ligna o per mezu di pettegolezzi:

U rispettu di a reputazione di e persone pruibisce ogni attitudine è ogni parolla chì pò causalli ferite ingiuste. Diventa culpevule:

- di ghjudiziu precipitatu chì, ancu tacitamente, assume cum'è vera, senza fundamentu suffissu, a colpa murale di un vicinu;

- di detrazione chì, senza raghjone oggettivamente valida, divulga i difetti è i difetti di l'altru à e persone chì ùn li cunniscia micca; 

- di calunnia chì, per rimarche cuntrarie à a verità, danneghja a reputazione di l'altri è dà occasione per falsi ghjudizii cuncernenduli.

Per evità un giudiziu precipitatu, ognunu deve esse attentu à interpretà, in quantu pussibule, i penseri, e parolle è l'atti di u so vicinu in modu favurèvule:

Ogni bravu cristianu deve esse più prontu à dà una interpretazione favorevule à a dichjarazione di l'altru chè à cundannalla. Ma s'ellu ùn pò micca fà, lasciatelu dumandà cumu l'altru a capisce. È sì l'ultimu a capisce male, lasciate chì u primu u corregga cun amore. S'ellu ùn basta micca, lasciate chì u cristianu provi tutti i modi adatti per portà l'altru à una interpretazione curretta affinchì ellu possa esse salvatu. 

A distrazione è a calunnia distrughjenu a reputazione è l'onore di u prossimu. L'onore hè u testimone suciale datu à a dignità umana, è ognunu gode di un dirittu naturale à l'onore di u so nome è a so reputazione è à u rispettu. Cusì, a detrazione è a calunnia offendenu e virtù di a ghjustizia è di a carità. -Catechismu di a chiesa cattolica, n 2477-2478

 

ALTER CRISTU

Ci hè qualcosa ancu più dilicatu quì in quantu à u nostru cleru. Ùn sò micca semplici amministratori (ancu se alcuni ponu davvero agisce cusì). Teologicamente parlendu, a so ordinazione face allora un cambià Christus- "un altru Cristu" - è durante a messa, sò quì "in a persona di Cristu u capu".

Da [Cristu], i vescovi è i preti ricevenu a missione è e facultà ("u putere sacru") per agisce in persona Christi Capitis. -Catechismu di a chiesa cattolica, n 875

Cum'è un alter Christus, u prete hè profondamente unitu à a Parolla di u Babbu chì, diventendu incarnatu hà pigliatu a forma di un servitore, hè diventatu servitore (Fil 2: 5-11). U prete hè un servitore di Cristu, in u sensu chì a so esistenza, cunfigurata à Cristu ontologicamente, acquista un caratteru essenzialmente relazionale: hè in Cristu, per Cristu è cun Cristu, à u serviziu di l'umanità. -PAPA BENEDETTU XVI, Audienza Generale, u 24 di ghjugnu di u 2009; vaticanu.va

Ma certi preti, vescovi è ancu papa ùn riescenu à campà à sta grande responsabilità - è certe volte fiascanu miseramente. Questa hè una causa di tristezza è scandalu è potenzialmente a perdita di salvezza per alcuni chì procedenu à rifiutà a Chjesa in tuttu. Allora cumu rispondemu in situazioni cum'è queste? Parlendu di i "peccati" di i nostri pastori  esse ghjustu è ancu necessariu quandu si tratta di scandalu o di curregge un falsu insegnamentu. [4]Recentemente, per esempiu, aghju commentatu nantu à u Dichjarazione Abu Dhabi chì u Papa hà firmatu è chì hà dichjaratu chì "Diu hà vulsutu" una diversità di religioni, ecc. In u so visu, a formulazione hè ingannevuli, è in fattu, u Papa fattu curregge sta capiscitura quandu u vescu Athanasius Schneider u vide in persona, dicendu chì era a vuluntà "permissiva" di Diu. [7 di marzu, 2019; lifesitenews.com] Senza entrà in un "ghjudiziu rash", si pò simpliciamente portà chiarezza senza attaccà u caratteru o a dignità di un clericu o impugnà i so motivi (a menu chì ùn si possa leghje a so mente). 

Ma chì cosa dilicata hè questu. In e parolle di Ghjesù à Santa Catalina di Siena:

[Hè] A mo intenzione chì i Sacerdoti sianu tenuti cun degna riverenza, micca per ciò ch'elli sò in se stessi, ma per u mo amore, per via di l'autorità chì li aghju datu. Dunque i virtuosi ùn devenu micca diminuì a so riverenza, ancu se sti Preti ùn sianu micca in virtù. È, per ciò chì tocca à e virtù di i mo Preti, l'aghju descritte per voi ponenduli davanti à voi cum'è amministratori di ... Corpu è Sangue di u Figliolu è di l'altri Sacramenti. Questa dignità appartene à tutti quelli chì sò nominati tali amministratori, à i cattivi è à i boni ... [Per via] di a so virtù è per via di a so dignità sacramentale duverebbe amà. È duverebbe odià i peccati di quelli chì campanu una vita cattiva. Ma ùn puderete micca per tutti quelli chì ci mettenu cum'è i so ghjudici; questa ùn hè micca a mo Volontà perchè sò i Miei Cristi, è duvete amà è riverì l'autorità chì li aghju datu.

Sapete bè chì, se qualchissia bruttu o pocu vestitu vi offria un grande tesoru chì vi darà vita, ùn disprezzariate micca u portatore per amore di u tesoru, è u signore chì l'avia mandatu, ancu se u portatore era stracciatu è imbruttatu ... Duvete disprezzà è odià i peccati di i Preti è circà di vesteli cù i vestiti di carità è di santa preghiera è di lavà a so imbruttata cù e to lacrime. In verità, l'aghju numinati è datu à voi per esse anghjuli nantu à a terra è i soli, cum'è l'aghju dettu. Quandu sò menu di quessa duvete pricà per elli. Ma ùn site micca per ghjudicalli. Lasciate à mè u ghjudiziu, è eiu, per via di e vostre preghere è di u mo propiu desideriu, seraghju misericurdiosu cun elle. - Catalina di Siena; U Dialogu, traduttu da Suzanne Noffke, OP, New York: Paulist Press, 1980, pp. 229-231 

Una volta, San Francescu d'Assissi hè statu messu in causa per a so riverenza instabile per i preti quandu qualchissia hà fattu sapè chì u pastore lucale campava in u peccatu. A dumanda hè stata posta à Francescu: "Duvemu crede in u so insignamentu è rispettà i sacramenti ch'ellu face?" In risposta, u santu si n'andò in casa di u prete è s'inginochjò davanti ad ellu dicendu:

Ùn sò micca se queste mani sò macchiate cum'è l'altru omu dice chì sò. [Ma] Sò chì ancu s'elli sò, chì in nisun modu diminuisce a putenza è l'efficacità di i sacramenti di Diu ... Hè per quessa chì basgiu ste mani per rispettu per ciò chì facenu è per rispettu per Quellu chì hà datu u so auturità per elli. - "U periculu di criticà i vescovi è i preti" da Rev. Thomas G. Morrow, hprweb.com

 

CRITICATI DI CLERGY

Hè cumunu di sente quelli chì accusanu u papa Francescu di questu o quellu dicendu: "Ùn pudemu micca stà zitti. Hè solu per criticà u vescu è ancu u papa! " Ma hè vanità pensà chì lambastà un clericu chì stà in Roma stà sedendu quì à leghje i vostri cummenti. À chì serve dunque u vitriolu scatenatu? Hè una cosa da esse cunfusa è ancu arrabiata per alcune di e cose veramente intriganti chì esce da u Vaticanu in questi ghjorni. Hè un altru per sventurà questu in linea. À quale circemu di impressiunà? Cumu hè chì aiuta u Corpu di Cristu? Cumu hè chì guarisce a divisione? O ùn face micca più ferite, creendu più cunfusione, o forse indebulisce ulteriormente a fede di quelli chì sò dighjà scossi? Cumu sapete chì leghje i vostri commenti, è se li stai spinghjendu fora da a Chjesa da dichjarazioni precipitate? Cumu sapete chì qualchissia chì puderia pensà à diventà cattolicu ùn sia micca spaventamente spaventatu da e vostre parolle se a vostra lingua pinghje a ierarchia cù una mostruosa spazzola larga? Ùn aghju micca esageratu quandu dicu chì lettu stu tipu di cumenti guasi ogni ghjornu.

State à parlà contru à u vostru fratellu, calunniendu u figliolu di a vostra mamma. Quandu fate queste cose devu stà zittu? (Salmu 50: 20-21)

D'altra parte, se unu parla à quelli chì luttanu, ricurdenduli chì nisuna crisa, quantunque grave, sia più grande di u Fundatore di a nostra Chjesa, allora fate duie cose. Affermate u putere di Cristu in ogni prova è tribulazione. Siconda, ricunnosce i prublemi senza impugnà u caratteru di un altru. 

Benintesa, hè ironicu chì scrivu questu u ghjornu chì l'Arcivescovo Carlo Maria Viganò è u Papa Francescu anu intrutu in un scambiu publicu penoso accusendu unu l'altru di avè mentitu annantu à l'ex Cardinale Theodore McCarrick.[5]cf. cruxnow.com Quessi sò veramente i tipi di prucessi chì anu da cresce solu in i ghjorni avanti. Ancu ...

 

UNA CRISI DI FEDE

... Pensu chì ciò chì Maria Voce, Presidente di Focolare hà dettu un pezzu fà, sia cusì saggiu è veru:

I cristiani devenu tene à mente chì hè Cristu chì guida a storia di a Chjesa. Dunque, ùn hè micca l'approcciu di u Papa chì distrugge a Chjesa. Questu ùn hè micca pussibule: Cristu ùn permette micca chì a Chjesa sia distrutta, mancu da un Papa. Se Cristu guida a Chjesa, u Papa di i nostri ghjorni farà i passi necessarii per avanzà. Se simu cristiani, duvemu ragiunà cusì ... Iè, pensu chì questa sia a causa principale, chì ùn sia micca radicatu in a fede, chì ùn sia micca sicuru chì Diu hà mandatu Cristu per fundà a Chjesa è chì ellu rializzerà u so pianu attraversu a storia per mezu di e persone chì mettesi à dispusizione di ellu. Questa hè a fede chì duvemu avè per pudè ghjudicà à qualchissia è tuttu ciò chì accade, micca solu u Papa. -Insider Vaticano23 Dicembre, 2017

Sò d'accordu. À a radice stessa di qualchì discorsu incaritabile ci hè a paura chì Ghjesù ùn sia veramente incaricatu di a so Chjesa. Chì dopu à 2000 anni, u Maestru s'hè addurmintatu. 

Ghjesù era in poppa, addurmintatu annantu à un cuscinu. L'anu svegliatu è li anu dettu: "Maestru, ùn ti interessa micca chì simu in perizione?" Si svegliò, rimpruverò u ventu, è disse à u mare: «Zittu! Stà fermu! " U ventu hà cessatu è ci hè statu una grande calma. Tandu li dumandò: «Perchè site spaventatu? Ùn avete ancu a fede? " (Matt 4: 38-40)

Amu u sacerdoziu. Ùn ci hè chjesa cattolica senza u sacerdoziu. In fatti, spergu di scrive à pocu tempu cumu hè u sacerdoziu in core stessu di i piani di a Madonna per u so Triunfu. Se unu si volta contr'à u sacerdoziu, se si alza a voce in critiche inghjuste è insolite, aiutanu à affundà a nave, micca à salvalla. In questu sensu, pensu chì parechji di i cardinali è vescovi, ancu quelli più critichi di Papa Francesco, danu un bon esempiu à noi altri. 

Assolu micca. Ùn lasceraghju mai a Chjesa Cattolica. Ùn importa micca ciò chì accade, aghju intenzione di more un Cattolicu Rumanu. Ùn saraghju mai parte di una scisma. Manteneraghju solu a fede cume a cunnoscu è risponde in u megliu modu pussibule. Hè ciò chì u Signore aspetta di mè. Ma vi possu assicurà questu: Ùn mi truverete micca cum'è parte di alcun muvimentu scismaticu o, Diu ne guardi, cunducendu a ghjente à alluntanassi da a Chjesa cattolica. Per ciò chì mi riguarda, hè a chjesa di u nostru Signore Ghjesù Cristu è u papa hè u so vicariu nantu à a terra è ùn sò micca da esse separatu da questu. - U cardinale Raymond Burke, LifeSiteNews, 22 d'Agostu, 2016

Ci hè un fronte di gruppi tradiziunalisti, cum'è cù i prugressisti, chì mi piacerebbe vede cum'è capu di un muvimentu contr'à u Papa. Ma ùn faraghju mai què .... Credu in l'unità di a Chjesa è ùn permetteraghju à nimu di sfruttà e mo sperienze negative di sti pochi mesi. L'autorità di a Chjesa, invece, anu bisognu di stà à sente à quelli chì anu dumande serie o lagnanze ghjustificate; senza ignuralli, o peghju, umilianti. Altrimenti, senza desiderallu, ci pò esse un aumentu di u risicu di una separazione lenta chì puderebbe resultà in u schisma di una parte di u mondu cattolicu, disorientata è disillusa. - U cardinale Gerhard Müller, Corriere della Sera, Nuvembre 26, 2017; citazione da e Lettere Moynihan, # 64, Nov.27, 2017

A mo preghiera hè chì a Chjesa possa truvà un modu in sta Tempesta attuale per diventà un testimone di una cumunicazione digna. Questu significa ascolto unu à l'altru - da cima in ghjò - affinchì u mondu ci possa vede è ghjunghje à crede chì ci hè qualcosa di più grande chè a retorica. 

Per questu tutti l'omi saperanu chì site i mo discìpuli, se avete amore unu per l'altru. (Ghjuvanni 13:35)

 

LETTURA IN CORSO

Sopravvive à a nostra Cultura Tossica

Andendu à l'estremi

Striking Untu di Diu

Allora, l'hai vistu troppu?

 

Mark vene in a zona di Ottawa è in Vermont
in a primavera 2019!

See ccà di più nantu à u corsu.

Mark hà da ghjucà u splendidu sonu
Chitarra acustica fatta à a manu McGillivray.


See
mcgillivrayguitars.com

 

The Now Word hè un ministeru à tempu pienu chì
cuntinueghja cù u vostru sustegnu.
Vi benedica, è ti ringraziu. 

 

Per viaghjà cun Mark in lu Avà Parolla,
cliccate nantu à u banner sottu per abbunà.
U vostru email ùn serà micca spartutu cù nimu.

Print Friendly, PDF è Email

Footnotes

Footnotes
1 vidi Sopravvive à a nostra Cultura Tossica Andendu à Estremi
2 cf. Striking Untu di Diu
3 Galiziani 6: 2
4 Recentemente, per esempiu, aghju commentatu nantu à u Dichjarazione Abu Dhabi chì u Papa hà firmatu è chì hà dichjaratu chì "Diu hà vulsutu" una diversità di religioni, ecc. In u so visu, a formulazione hè ingannevuli, è in fattu, u Papa fattu curregge sta capiscitura quandu u vescu Athanasius Schneider u vide in persona, dicendu chì era a vuluntà "permissiva" di Diu. [7 di marzu, 2019; lifesitenews.com]
5 cf. cruxnow.com
Posted in Home, TEMPU DI Grazia.