À a liberazione

 

SÒ à sente da parechji cristiani chì hè statu un veranu di scuntentu. Parechje si sò ritrovati à luttà cù e so passioni, a so carne risvegliata à vechje lotte, novi, è a tentazione di indulge. Inoltre, avemu appena emersu da un periodu di isolamentu, divisione è sconvolgimentu suciali chì sta generazione ùn hà mai vistu. In u risultatu, assai anu dettu solu: "Vogliu solu campà!" è ghjittata prudenza à u ventu (cf. Tentazione di esse Normale). D'autres ont exprimé un certain «fatigue profetica” è spegne e voci spirituali intornu à elli, diventendu pigri in a preghiera è pigri in a carità. In u risultatu, parechji si sentenu più chjucchi, oppressi, è luttendu per superà a carne. In parechji casi, certi anu sperimentatu un rinnuvatu battaglia spirituale. 

Una di e "parole avà" chì u Signore hà postu nantu à u mo core questu veranu hè chì permette chì u so populu sia pruvatu è raffinatu in una spezia di "ultima chjama» à i santi. Ellu permette à i "cracks" in a nostra vita spirituale per esse esposti è sfruttati per esse scuzzulateci, postu chì ùn ci hè più tempu per pusà nantu à a fence. Hè cum'è un gentile avvertimentu da u celu prima l Attenti, cum'è a luce illuminante di l'alba prima chì u Sun rompe l'orizzonte. Questa illuminazione hè a ricumpensa [1]Ebrei 12: 5-7: " "U mo figliolu, ùn disprezzate micca a disciplina di u Signore, nè perde u core quandu ellu hè rimproveratu; per quale u Signore ama, disciplina; flagella ogni figliolu chì ricunnosce. Endure i vostri prucessi cum'è "disciplina"; Diu vi tratta cum'è figlioli. Perchè chì "figliu" hè chì u so babbu ùn disciplina micca ?' per svegliarci à i grandi periculi spirituali chì avemu affruntatu postu chì avemu intrutu in un cambiamentu epocale - u tempu di cugliera

Allora, oghje ripubblicu sta riflessione annantu liberazione. Incuraghjite quelli di voi chì si sentenu in una nebbia, oppressi è sopraffatti da e vostre debule à ricunnosce chì pudete esse assai bè impegnatu in una guerra spirituale cù "principati è puteri".[2]cfr. Ef 6:12 ma tu avè l'autorità in a maiò parte di i casi per fà qualcosa. È cusì, vi lassu cun sta parolla di Sirach, una parolla di speranza chì ancu sta battaglia hè orientata versu u vostru benessiri… 

U mo figliolu, quandu vi vene à serve u Signore,
preparate per i prucessi.
Siate sinceru di core è fermu,
è ùn esse impetuous in tempu di avversità.
Appiccicate à ellu, ùn u lasciate micca,
per pudè prosperà in i vostri ultimi ghjorni.
Accetta tuttu ciò chì vi succede;
in i periodi di umiliazione siate pazienti.
Perchè in u focu l'oru hè pruvatu,
è l'scelti, in u crogiulu di l'umiliazione.
Fiducia in Diu, è vi aiuterà;
fate i vostri modi dritti è sperate in ellu.
(Sirach 2: 1-6)

 

 

Prima publicatu u 1 di ferraghju 2018 ...


DO
 vulete esse liberu? Vulete respira l'aria di gioia, pace è quellu riposu chì Cristu hà prumessu? A volte, una parte di a ragione per a quale ci hè arrubatu di ste grazie hè perchè ùn avemu micca impegnatu una battaglia spirituale chì si porta in giru à e nostre anime da ciò chì e Scritture chjamanu "spiriti impuri". Sò questi spiriti veri esseri? Avemu auturità annantu à elli? Cumu li indirizzemu per esse liberi d'elli? Risposte pratiche à e vostre dumande da A Madonna di a timpesta...

 

REAL Evil, REAL ANGELS

Siamu assolutamente chiari: quandu si parla di spiriti maligni si parla di anghjuli caduti -etrusca spirituali esseri. Ùn sò micca "simboli" o "metafore" per u male o a gattivezza, cum'è certi teologhi sbagliati anu suggeritu. 

Satanassu o u diavulu è l'altri demoni sò anghjuli caduti chì anu rifiutatu liberamente di serve à Diu è à u so pianu. A so scelta contr'à Diu hè definitiva. Pruvanu à associà l'omu à a so rivolta contru à Diu ... U diavule è l'altri demoni sò stati creati naturalmente bè da Diu, ma sò diventati maligni per via di u so propiu fattu. -Katechisimu di a Chjesa cattolica, n. 414, 319

Aghju avutu à ridiccià nantu à un articulu recente chì solu un pocu hà velatu u so dispiacimentu à a menzione frequente di Papa Francescu di u diavulu. Affirmendu l'insegnamentu costante di a Chjesa nantu à a persunalità di Satanassu, Francescu hà dettu:

Hè male, ùn hè micca cum'è a nebbia. Ùn hè micca una cosa diffusa, hè una persona. Sò cunvintu chì unu ùn deve mai parlà cun Satanassu-sè fate cusì, sarete persu. —PAPA FRANCISCU, intervista televisiva; Dicembre 13, 2017; telegraph.co.uk

Questu hè statu criatu cum'è una sorta di cosa "gesuita". Ùn hè micca. Ùn hè mancu una cosa cristiana per se. Hè a realità di tutta a razza umana chì simu tutti à u centru di una battaglia cosmica contr'à i principati è i puteri maligni chì cercanu di separà eternamente l'omu da u so Creatore - sappiamu o no. 

 

AUTORITÀ VERA

Cum'è cristiani, avemu una vera autorità, data da noi da Cristu, per respinghje questi spiriti maligni chì sò intelligenti, astuti è implacabili.[3]cf. Marcu 6:7

Eccu, vi aghju datu u putere di pisà nantu à i serpenti è i scorpioni è nantu à a forza piena di u nemicu è nunda vi ferà male. Tuttavia, ùn vi rallegrate micca perchè i spiriti sò sottumessi à voi, ma rallegratevi perchè i vostri nomi sò scritti in celu. (Luke 10: 19-20)

Tuttavia, à chì gradu avemu ognunu di noi autorità?

Cum'è a Chjesa hà una ierarchia - u Papa, i vescovi, i preti, è poi i laici - cusì ancu, l'ànghjuli anu una ierarchia: Cherubini, Serafini, Arcangeli, ecc. "Principati ... puteri ... dirigenti mundiali di sta bughjura presente ... spiriti maligni in i celi "," duminazioni ", eccetera.[4]cf. Ef 6:12; 1:21 L'esperienza di a Chjesa mostra chì, secondu u activité di l'afflizione spirituale (oppressione, ossessione, pusessu), l'autorità annantu à questi spiriti maligni pò varià. Inoltre, l'autorità pò varià secondu u territoriu.[5]vede Daniel 10:13 induve ci hè un anghjulu falatu chì regna nantu à a Persia Per esempiu, un esorcistu chì cunnoscu hà dettu chì u so vescu ùn li permetterebbe micca di dì u Ritu di l'Esorcisimu in un'altra diocesi salvu hà avutu l'autorizazione di u vescu quì. Perchè? Perchè Satanassu hè legalisticu è ghjucarà quella carta quandu puderà.

Per esempiu, una donna hà spartutu cun mè cumu eranu parte di una squadra di liberazione cun un prete in Messicu. Mentre pricava nantu à un individu afflittu, hà urdinatu à un spiritu malignu di "parte in nome di Ghjesù". Ma u dimòniu rispose: "Quale hè Ghjesù?" Vidite, Ghjesù hè un nome cumunu in quellu paese. Allora l'esorcistu, senza discute cù u spiritu, rispose: "In nome di Ghjesù Cristu di Nazaretta, ti cumandu di parte". È u spiritu hà fattu.

Allora chì autorità avete nantu à i spiriti demonichi? 

 

A VOSTRA AUTORITÀ

Cum'è aghju dettu in A Madonna di a timpesta, I cristiani anu avutu l'autorità di ligà è rimpruverà spiriti in essenzialmente quattru categorie: a nostra vita persunale; cum'è babbi, nantu à e nostre case è i nostri zitelli; cum'è preti, sopra e nostre pieve è parrocchiani; è cum'è vescu, sopra e so diocesi è quandu u nemicu hà pigliatu pusessu di un'anima.

U mutivu hè chì l'esorcisti avertiscenu chì, mentre avemu l'autorità per caccià spiriti in a nostra vita persunale, rimpruverendu u male in autri hè un antru affare-menu chè no avemu quella autorità.

Chì ogni persona sia subordinata à l'autorità superiori, perchè ùn ci hè auturità eccettu da Diu, è quelle chì esistenu sò state stabilite da Diu. (Rumani 13: 1)

Ci hè varie scole di penseru nantu à questu, attenti. Ma hè quasi unanimu in l'esperienza di a Chjesa chì quandu si tratta di rari casi induve una persona hè "pusseduta" da spiriti maligni (micca solu oppressi da, ma abitati da), solu un vescu hà l'autorità sia di scaccià o delegate quella autorità à un "esorcista". Questa autorità vene direttamente da Cristu stessu chì l'hà datu prima à i Dodeci Apostuli, chì trasmettenu dopu st'autorità secondu a Parolla di Cristu attraversu a successione apostolica:

È hà numinatu dodici per esse cun ellu, è per esse mandatu per predicà è avè l'autorità per caccià i demonii ... Amen, a vi dicu, tuttu ciò chì ligate nantu à a terra serà ligatu in u celu, è tuttu ciò chì lasciate nantu à a terra esse liberatu in celu. (Marcu 3: 14-15; Matteu 18:18)

A ghjerarchia di l'autorità hè basata essenzialmente nantu à sacerdotale auturità. U Catechisimu insegna chì ogni credente participa à l'uffiziu sacerdotale, prufeticu è regale di Cristu, è hà a so parte à ghjucà in a missione di tuttu u populu cristianu in a Chjesa è in u Mondu.[6]Katechisimu di a Chjesa cattolica, micca. 897 Postu chì site u "tempiu di u Spìritu Santu", ogni credente, spartera in u sacerdoziu di Cristu nantu à i so corpi, hà l'autorità per ligà è rimpruverà i spiriti maligni chì li oppressanu. 

Siconda, hè l'autorità di u babbu in a "chjesa domestica", a famiglia, di quale ellu hè u capu. 

Siate sottumessi unu à l'altru per riverenza per Cristu. Mogli, siate sottumessi à i vostri mariti, cum'è à u Signore. Perchè u maritu hè u capu di a moglia cum'è Cristu hè u capu di a chjesa, u so corpu, è hè ellu stessu u so Salvatore. (Ef 5: 21-23)

Babbi, avete l'autorità per caccià i demonii da a vostra casa, pruprietà è membri di a famiglia. Aghju sperimentatu st'autorità eiu stessu parechje volte in l'anni. Usendu l'acqua santa, benedetta da un prete, aghju "sentitu" a presenza di u male partendu quandu hè spruzzata intornu à a casa mentre cumandava à qualsiasi spiritu malignu di parte. Altre volte, sò statu svegliatu in mezzu a notte da un zitellu chì si spressa di colpu di dulore di stomacu o di capu. Benintesa, unu assume chì pò esse un virus o qualcosa chì anu manghjatu, ma altre volte, u Spìritu Santu hà impartitu una parolla di cunniscenza chì hè un attaccu spirituale. Dopu avè pregatu nantu à u zitellu, aghju vistu sti sintomi à volte viulenti spariti subitu.

 

Dopu, hè u parrinu. A so autorità vene direttamente da u vescu chì, cù l'imposizione di e mani, li hà conferitu u sacerdoziu sacramentale. U curatu hà l'autorità generale annantu à tutti i so paruchjani in u so territoriu paruchjale. Attraversu i Sacramenti di u Battesimu è di a Riconciliazione, a benedizione di e case, è e preghere di liberazione, u parrinu hè un strumentu putente per ligà è dissipà a presenza di u male. (Di novu, in certi casi di pussessu demonicu o di una presenza ostinata stabilita in una casa per mezu di l'occultu o di un attu violentu passatu, per esempiu, un esorcistu pò esse necessariu chì pò aduprà u Ritu di l'Esorcisimu.)

È l'ultimu hè u vescu, chì hà l'autorità spirituale nantu à a so diocesi. In u casu di u Vescu di Roma, chì hè ancu u Vicariu di Cristu, u Papa gode di l'autorità suprema nantu à tutta a Chjesa universale. 

Ci vole à dì chì Diu ùn hè micca limitatu da a struttura ierarchica chì ellu stessu hà urdinatu. U Signore pò caccià spiriti quandu è quantunque li piaci. Per esempiu, certi cristiani evangelici anu ministri attivi di liberazione chì parenu cascà fora di e linee guida sopra elencate (ancu se in casi di pussessu, ironicamente, cercanu spessu un prete cattolicu). Ma allora, questu hè u puntu: queste sò e linee guida date à avvià in modu da mantene micca solu l'ordine, ma per prutege i fideli. Faremu bè di stà umilmente sottu à u mantellu protettivu di a saviezza è di l'esperienza di 2000 anni di a Chjesa. 

 

CUMU PRIÀ PER A CONSEGNA

L'esperienza di a Chjesa per mezu di i so vari apostolati di ministru di liberazione sarebbe essenzialmente d'accordu nantu à trè elementi di basa necessarii per a liberazione da i spiriti maligni per rimanere efficace. 

 

I. RIPENTENZA

Sin hè ciò chì dà à Satanassu un certu accessu "legale" à u cristianu. A Croce hè ciò chì dissolve quella pretendenza legale:

[Ghjesù] vi hà fattu campà cun ellu, dopu avè perdunatu tutte e nostre transgressioni; annullendu u ligame contr'à noi, cù e so rivendicazioni ghjuridiche, chì ci era opposta, l'hà ancu cacciatu da mezu à noi, inchjudendulu à a croce; spugliendu i principati è i puteri, ne fece un spettaculu publicu, alluntanenduli in trionfu da questu. (Col 2: 13-15)

Iè, a Croce! M'arricordu di a storia chì una volta m'avia cuntata una donna luterana. Anu pregatu per una donna in a so cumunità paruchjale chì era afflitta da un spiritu malignu. Di colpu, a donna grugnulò è si lampò versu a donna chì pregava per a so liberazione. Scunvucata è impaurita, tuttu ciò ch'ella pudia pensà à fà in questu momentu era fattu u "segnu di a croce" in l'aria - qualcosa chì una volta hà vistu fà un cattolicu fà. Quandu hà fattu, a donna pusseduta hà vultatu in daretu. A Croce hè u simbulu di a scunfitta di Satanassu.

Ma se vuleremu sceglie micca solu per piccà, ma per adurà l'idoli di i nostri appetiti, quantunque chjucu, ci stemu tramandendu in gradi, per dì cusì, à l'influenza di u diavulu (oppressione). In casu di peccatu grave, di perdona, di perdita di fede, o di participazione à l'occultu, una persona pò permettere à u male una roccaforte (ossessione). A seconda di a natura di u peccatu è di a dispusizione di l'anima o di altri fattori seri, questu pò risultà in spiriti maligni chì abitanu effettivamente a persona (pussessu). 

Ciò chì l'anima deve fà, per mezu di un esame approfonditu di coscienza, hè sinceramente pentitu di ogni participazione à l'opere di a bughjura. Questa dissolve l'affirmazione ghjuridica chì Satanassu hà annantu à l'anima - è perchè un esorcistu m'hà dettu chì "Una bona cunfessione hè più putente chè centu esorcismi". 

 

II. RINUNZIA

U veru pentimentu significa ancu rinuncià à e nostre antiche azzioni è à u nostru modu di campà. 

Perchè a gràzia di Diu hè apparsa per a salvezza di tutti l'omi, furmendu ci per rinuncià à l'irreligione è à e passioni mundane, è à campà una vita sobria, retta è divina in stu mondu ... (Titu 2: 11-12)

Quandu ricunnosce peccati o mudelli in a vostra vita chì sò cuntrarii à u Vangelu, hè una bona pratica di dì à voce alta, per esempiu: "In nome di Ghjesù Cristu, rinunciu à avè usatu carte Tarot è à circà induvini", o " Rinunciu à a lussuria ", o" Rinunciu à a rabbia ", o" Rinunziu à l'abusu di l'alcol ", o" Rinunziu à guardà i filmi di orrore in casa meia è à ghjucà à i ghjochi video viulenti ", o" Rinunzu à a musica heavy metal metal, "ecc Questa dichjarazione mette in mente i spiriti daretu à ste attività. È dopu…

 

III. RIBUCHIÀ

Sì questu hè un peccatu in a vostra vita persunale, allora avete l'autorità per ligà è rimpruverà (scaccià) u demoniu daretu à sta tentazione. Pudete simpliciamente dì:

In nome di Ghjesù Cristu, liggu u spiritu di _________ è ti cumandu di parte.

Quì, pudete nome u spiritu: "spiritu di l'Occultu", "Lussuria", "Rabbia", "Alcoolisimu", "Curiosità", "Violenza", o chì avete. Un'altra preghiera chì utilizu hè simile:

In nome di Ghjesù Cristu di Nazaretta, ligu u spiritu di _________ cù a catena di Maria à u pede di a Croce. Vi cumandu di parte è vi interdisce di vultà.

Se ùn cunnosci micca u nome di u spiritu (i), pudete ancu pregà:

In u Nome di Ghjesù Cristu, pigliu l'autorità annantu à ogni spiritu chì vene contr'à_________ è li ligu è li cumandu di parte. 

E dopu Ghjesù ci dice:

Quandu un spiritu impuru esce da una persona, gira per e regioni aride in cerca di riposu, ma ùn ne trova. Dopu dice: "Vultaraghju à a mo casa da induve sò venutu." Ma à u ritornu, a trova viota, spazzata pulita, è messa in ordine. Tandu si ne và è riporta cun ellu stessu sette altri spiriti più cattivi chè ellu stessu, è si tramutanu è ci stanu; è l'ultima cundizione di quella persona hè peghju di a prima. (Matt 12: 43-45)

Vale à dì, sè ùn ci pentimu; se tornemu à vechji schemi, abitudini è tentazioni, allora u male recupererà simpliciamente è ghjuridicamente ciò chì hà persu temporaneamente à u gradu chì lascemu a porta aperta.  

Un prete in ministru di liberazione m'hà amparatu chì, dopu à rimpruverà i spiriti maligni, si pò pregà: «Signore, vene avà è riempie i lochi vioti in u mo core cù u vostru Spiritu è ​​a vostra presenza. Venite Signore Ghjesù cù i to ànghjuli è chjude e lacune di a mo vita ".

E preghere sopra menzionate mentre destinate à l'usu individuale ponu esse adattate da quelli chì anu autorità nantu à l'altri, mentre u Ritu di l'Esorcisimu hè riservatu à i vescovi è à quelli chì li dà l'autorità per aduprà. 

 

Ùn averete paura! 

Papa Francescu hà ragiò: ùn liticate micca cun Satanassu. Ghjesù ùn hà mai discuttu cù spiriti maligni nè hà discuttu cun Satanassu. Piuttostu, Li rimpruverò simpliciamente o citò e Scritture - chì hè a Parolla di Diu. È a Parolla di Diu hè a putenza stessa, perchè Ghjesù hè "A Parolla hà fattu carne". [7]John 1: 14

Ùn avete bisognu di saltà in sù è di urlà à u diavulu, micca più cà un ghjudice, quandu passa una sentenza annantu à un criminale, si alza è urla mentre sbatte e bracce. Piuttostu, u ghjudice si mette solu nantu à a so auturità è dà tranquillamente a sentenza. Cusì ancu, appughjate à a vostra autorità cum'è figliolu battezu o figliola di Diu, è liberate a sentenza. 

Chì i fideli si rallegrinu di a so gloria, gridanu di gioia nantu à i so letti, cù a lode di Diu in bocca, è una spada à dui taglioli in e so mani ... per ligà i so rè in catene, i so nobili in catene di ferru, per eseguite i ghjudizii decretati per elli - tale hè a gloria di tutti i fideli di Diu. Aleluia! (Salmu 149: 5-9)

Ci hè più chì si puderia dì quì, cum'è u putere di lode, chì empie i demoni di disgustu è terrore; a necessità di a preghera è di u dighjunu quandu i spiriti anu bastioni forti; è cum'è aghju scrittu in A Madonna di a timpestal'effettu putente di a Beata Mamma per via di a so presenza è di u so Rusariu, quandu ella hè invitata à mezu à u credente.

A cosa più impurtante hè chì avete una relazione vera è persunale cù Ghjesù, una vita di preghiera cunsistenti, participazione regulare à i Sacramenti, è chì stai sforzendu di esse fidu è ubbidiente à u Signore. Altrimenti, ci saranu chinks in a vostra armatura è vulnerabilità gravi in ​​a battaglia. 

U fondu hè chì voi, Cristianu, site vittoriosu per a fede in Ghjesù è in u so Santu Nome. Per a libertà, Cristu vi hà liberatu.[8]cf. Gal 5: 1 Allora ripigliate. Ripigliate a vostra libertà, cumprata per voi in Sangue. 

Perchè quellu chì hè natu da Diu vince u mondu. È a vittoria chì cunquista u mondu hè a nostra fede ... Tuttavia, ùn vi rallegrate micca perchè i spiriti sò sottumessi à voi, ma rallegratevi perchè i vostri nomi sò scritti in u celu. (1 Ghjuvanni 5: 4; Luke 10:20)

 

 

 

Supportu u ministeru à tempu pienu di Mark:

 

Per viaghjà cun Mark in lu Avà Parolla,
cliccate nantu à u banner sottu per abbunà.
U vostru email ùn serà micca spartutu cù nimu.

Avà nantu à Telegram. Cliccate:

Seguitate Mark è i "segni di i tempi" ogni ghjornu nantu à MeWe:


Seguitate i scritti di Mark quì:

Ascolta nantu à u seguitu:


 

 
Print Friendly, PDF è Email

Footnotes

Footnotes
1 Ebrei 12: 5-7: " "U mo figliolu, ùn disprezzate micca a disciplina di u Signore, nè perde u core quandu ellu hè rimproveratu; per quale u Signore ama, disciplina; flagella ogni figliolu chì ricunnosce. Endure i vostri prucessi cum'è "disciplina"; Diu vi tratta cum'è figlioli. Perchè chì "figliu" hè chì u so babbu ùn disciplina micca ?'
2 cfr. Ef 6:12
3 cf. Marcu 6:7
4 cf. Ef 6:12; 1:21
5 vede Daniel 10:13 induve ci hè un anghjulu falatu chì regna nantu à a Persia
6 Katechisimu di a Chjesa cattolica, micca. 897
7 John 1: 14
8 cf. Gal 5: 1
Posted in Home, L'ARMI DI FAMIGLIA e nella , , , , , .