Induve u Celu Tocca a Terra

PARTE IV

img_0134Croce in cima à u monte Tabor

 

DURANTE Adorazione, chì seguitava ogni messa di tutti i ghjorni (è firmava perpetua in e varie cappelle di u munasteru), e parolle s'arrizzonu in l'anima:

Amore finu à l'ultima goccia di sangue.

L'amore, benintesa, hè u cumpiimentu di tutta a lege. Cum'è u Vangelu chì u primu ghjornu hà annunziatu:

Amerai u Signore, u to Diu, di tuttu u to core, di tutta a to anima è di tutta a to mente. Questu hè u più grande è u primu cumandamentu. U secondu hè simile: Amarà u vostru prossimu cum'è sè stessu. Tutta a lege è i prufeti dipendenu di sti dui cumandamenti. (Matt 22: 34-40)

Ma ste parolle à amore à l'ultima goccia ùn eranu micca un semplice cumandamentu per amà, ma una struzzione annantu quantu amà: finu à l'ultima goccia. Prestu prestu, a Madonna m'hà da amparà.

Mentre aghju sbuchjatu i mo panni di travagliu da u primu ghjornu di travagliu, aghju ringraziatu dinò à Diu per u donu di una duscia calda. A Cena è l'acqua eranu una vista benvenuta chì u calore brusgiava l'energia è l'idratazione di u corpu cum'è una pozza in u desertu. Quandu mi sò alzatu per lascià a cucina, aghju guardatu i piatti in u angulu accantu à u lavamanu, è aghju intesu di novu in u mo core e parolle, "Amore finu à l'ultima goccia."Subitu, aghju capitu interiore chì u Signore mi dumandava micca solu di serve, ma di diventà u" servitore di i servitori ". Per ùn aspittà chì i bisogni veninu à mè, ma per mè di circà i bisogni di i mo fratelli è surelle, è di curalli. Per piglià, cum'ellu hà urdinatu, u "Ultimu" locu è di fà tuttu cun grande amore, senza lascià nunda à fà, à mezu finitu, o à vulè. D'altronde, devu amà in questu modu senza attirà l'attenzione, senza lagnassi, nè vantami. Eru solu per àmanu in questu modu piattu, ma visibile, finu à l'ultima goccia.

Quandu i ghjorni passavanu è aghju cuminciatu à circà modi per amà in questu modu, una cosa trà l'altri hè diventata evidente. Unu hè chì ùn pudemu micca amà in questu modu cun un tilecori idle o paru. Ci vole à esse apposta! Dopu à Ghjesù, ch'ellu sia incuntratu in prighera o incuntratu in u mo fratellu, ci vole un certu ricordu è intensità di u core. Ùn hè micca una questione di produttività ansiosa, ma piuttostu, una intensità di dispusizione. Esse intenziunale cù ciò chì facciu, cù ciò chì dicu, cù ciò chì ùn facciu micca. Chì i mo ochji sò sempre spalancati, diretti solu versu a vulintà di Diu. Tuttu hè orientatu apposta cum'è se l'aghju fattu per Ghjesù:

Dunque sì manghjate o bevite, o tuttu ciò chì fate, fate tuttu per a gloria di Diu ... Qualunque cosa fate, fate da u core, cum'è per u Signore è micca per l'altri, (1 Corinzi 10:31; Colossesi 3:23)

Ié, hè amore, servendu, travagliendu è pregendu da u core. È quandu cuminciamu à amà cusì, finu à l'ultima goccia di u sangue per dì cusì, allora qualcosa di prufondu cumencia à accade. A carne, è tutte e so opere, vale à dì, l'egoistu, a rabbia, a lussuria, l'avidità, l'amarezza, ecc. Cumincianu à more. Ci hè un cenosi chì principia à accade, un svuotamentu di sè, è in u so postu - per i canali di preghiera, i Sacramenti è l'Adorazione - Ghjesù cumencia à riempi ci di sè stessu. 

Un ghjornu durante a messa, mentre guardava u Crucifissu è u latu apertu di Cristu, u significatu di "Amore à l'ultima goccia di sangue" hè diventatu "vivu". Perchè era solu quandu Ghjesù hà rispiratu l'ultimu è U so latu era trapanatu chì Ellu pienu è tutale ci hà amatu finu à l'ultima goccia di sangue. Dopu ...

U velu di u santuariu era strappatu in dui da cima à fondu. Quandu u centurione chì stava di fronte à ellu vide cumu hà rispiratu l'ultimu ellu disse: "Veramente st'omu era u Figliolu di Diu!" (Marcu 15: 8-9)

In questu ultima goccia di sangue, i Sacramenti sò spuntati da u so latu è quelli chì stavanu sottu à a Croce sò stati piuviti da una Divina Misericordia chì hà cambiatu è cunvertitu. [1]cf. Matt 24: 57 In quellu mumentu, u velu trà u Celu è a terra hè statu strappatu, è u ultima goccia di sangueLadder [2]cf. A Chjesa hè sta scala, diventendu cum'è u "sacramentu di a salvezza", i mezi per scuntrà à Ghjesù trà elli hè statu erettu: U celu puderia avà tuccà a terra. San Ghjuvanni ùn pudia solu mette u capu annantu à u pettu di Cristu. Ma hè precisamente perchè u so latu hè statu trapassatu chì Thomas dubbitante era avà capace di ghjunghje in Latu di Cristu, toccu l'amore, ardente Sacru Cuore di Ghjesù. Attraversu stu scontru di Amore chì hà amatu finu à l'ultima goccia, Thomas hà cridutu è aduratu. 

To amore finu à l'ultima goccia di sangue, allora, significa amà as Cristu hà fattu. Micca solu per esse burlatu è flagellatu, micca solu per esse incurunatu è inchiodatu, ma per esse travirsatu in u latu tale chì tuttu ciò chì aghju, tuttu ciò chì possu, anzi, a mo vita è u mo soffiu sò versati in ogni mumentu per u mo vicinu. È quandu amu in questu modu, u velu trà u celu è a terra hè strappatu, è a mo vita diventa una scala per u Celu -U celu pò tuccà a terra per mè. Cristu pò falà in u mo core, è attraversu a ferita di amà in questu modu, altri ponu scuntrà a vera presenza di Ghjesù in mè.

À un mumentu datu durante u nostru tempu in Messicu, e suore anu dumandatu se canteraghju una Canzone di Cummunione à una di e messe. È cusì l'aghju fattu, è questa era l'unica canzone chì puderia pensà à cantà. Fate a vostra preghiera cun mè stu ghjornu ...

Aghju intesu chì sta manera d'amà chì a Madonna è San Paulu stanu insegnendu, era solu u fundamentu per ciò chì hà da esse u più grande rigalu da versà nantu à l'umanità dapoi l'Incarnazione. Durante a preghiera matinale di u mo primu ghjornu à u monasteru, aghju riflettutu nantu à una meditazione di San Ghjuvanni Eudes chì paria sunà cum'è una prufezia nantu à e nazioni ...

L'Augustu Cuore di Ghjesù hè un furnace d'amore chì sparghje e so fiamme di focu in tutte e direzzioni, in u celu, in a terra, è in tuttu l'universu ... O fochi sacri è fiamme di u Cori di u mo Salvatore, precipitevi nantu à u mo core è u cori di tutti i mo fratelli, è accende li in quanti furnaci d'amore per u mo Ghjesù u più amatu! —È Magnificat, Aostu 2016, p. 289

À seguità…

 

Footnotes

Footnotes
1 cf. Matt 24: 57
2 cf. A Chjesa hè sta scala, diventendu cum'è u "sacramentu di a salvezza", i mezi per scuntrà à Ghjesù
Posted in Home, DOVE CIELU TOCCA.