Induve u Celu Tocca a Terra

PARTI VI

img_1525Nostra Signora nantu à u Monti Tabor, Messicu

 

Diu si rivela à quelli chì aspettanu quella rivelazione,
è chì ùn cercanu micca di strappà l'orlu di un misteru, furzendu a divulgazione.

- Serva di Diu, Catherine de Hueck Doherty

 

MY i ghjorni nantu à u Monti Tabor s'avvicinavanu à a so fine, eppuru, sapiu chì ci era di più "luce" à vene. Ma per avà, a Madonna m'hà amparatu cù ogni piastrella di cimentu da mette nantu à u tettu di a nostra suppa cucina, cù ogni filu elettricu da stringhje à traversu u tettu, è ogni piattu bruttu chì ci vulia à esse torralavatu. Era un'altra occasione di more per sè, un attu d'amore, un altru sacrifiziu per mezu di u quale fiamma d'amore puderia brusgià più luminosu. Senza amore, hà scrittu San Paulu, Ùn sò nunda.

E parolle silenziose di a Madonna finu à tandu eranu cunfirmate ogni ghjornu in e letture di messa, cum'è accadutu cusì spessu avà dapoi anni. Ma a so presenza era ancu tangible nantu à u monte Tabor. In effetti, quandu aghju scontru à Mamma Lillie, li aghju dettu chì a Madonna m'hà purtatu è chì sapia ch'ella era quì nantu à sta muntagna. A mamma hà rispostu: "Una volta una donna m'hà dettu chì a Madonna li apparisce in San Diego è aghju dettu:" Oh, chì tristu ch'ella ti pare solu. A Madonna ùn pare micca quì - ella habite quì. '" 

Queste parolle mi parlavanu à un altru livellu. Aghju intesu chì Diu vole fà sente a presenza materna di Maria, cum'è noi chì stavamu sperimentendu in sta muntagna in tuttu u mondu. Ma cumu?

 

DESCENTU IN SCURITÀ

Un dopu meziornu, sò partutu cù David Paul, l'architettu di a suppa, per fà una commissione in Tecate. Era a mo prima volta fora di a muntagna da quandu era ghjuntu. Di colpu, sò statu immersu in un mondu chì, relativamente, paria caoticu. Noi shanty2ahà passatu a laguna di a cità rivestita di baracche scricchiolate cunghjunte cù cartone, metallo è legnu per fà una sorta di casa per i più poveri di i poveri. E strade eranu sporche, è parechji fronti d'affari parianu rovinati, a so vernice sfumava sottu u caldu sole messicanu. Entremu in un "centru cummerciale" chì ùn era altru chè filari di bancarelle di vendita chì vendianu beni à bon pattu à prezzi bassi. Sensualità è scruccuneria era nantu à una mostra cumpleta mentre e immagini di Nostra Signora di Guadalupe vendute accantu à porno, croce accantu à bong di cocaina, è superstizioni accantu à carte di preghiera. Aghju guardatu in l'ochji di i venditori, stanchi è cinichi mentre scappavanu una sorta di vita. "Diu ùn vole micca chì campemu cusì", bisbigliò.

 

L'ÈRA DI A PACE COMBINA

A sera dopu, simu cullati in cima à u monte Tabor nantu à una perchetta chì supraneghja u munasteru. Fighjulavamu i chjassi petricosi è i campanili bianchi, e cucine è cappelle, i giardini è i boschetti in cui statue è panche accolevanu a cuntemplazione. Parechji cercanu di ditti oghje chì Diu ùn esiste micca. Ma ogni edifiziu è ogni lettu di fiori sò ghjunti per via di a preghera è di un travagliu d'amore. Inoltre, stu desertu era statu trasfurmatu in un paradisu di l'ordine è di a buntà, di generosità è di fratellanza da solu seguenti u anniversariu di monacheparolle di Ghjesù in u Vangelu. "Eccu ciò chì u mondu deve esse", aghju dettu. «Guarda David, questu is l '"era di a pace", già cuminciatu quì. Fighjate a verità, a bellezza è a buntà chì vedemu cum'è un fruttu di dì "sì" à Diu ". Puderia guasgi tastà e letture di messa:

"Veni quì. Vi faraghju vede a sposa, a moglia di l'Agnellu ". Mi hà purtatu in spiritu in una grande muntagna alta è mi hà fattu vede a cità santa Ghjerusalemme chì falava da u celu da Diu. Luccicava cù u splendore di Diu. U so splendore era cum'è quellu di una petra preziosa, cum'è u diaspro, chjaru cum'è u cristallu. (Prima lettura, Rev 21: 9-14)

Avemu veramente guardatu in bassu nantu à u Cità ​​di Diu, ancu sì a so forma era tempurale. "Questa hè una parabola di l'Era di Pace chì Diu vole purtà in a nostra mondu ", aghju dettu, mentre respiravamu u cuntrastu di a nostra prima visita in cità. "Tuttu u putenziale di u peccatu è di a ribellione ferma sempre, ma attraversu u trionfu di a Madonna quì, di fà amà, adoratu è seguitatu à Ghjesù, ci hè di paci e ghjustizia."

Sì solu u mondu pudessi vene quì, l'aghju imaginatu - puderia vene cum'è u Salmu hà dettu, è fà "Cunnisciutu da l'omi a to putenza è u splendore gluriosu di u to Regnu". Sì solu pudessinu "Venite à vede", cum'è Nathaniel hà dettu à Filippu in u Vangelu.

È sempre cusì tranquillamente, sempre cusì sottile, a Madonna paria dì:

U vostru core avà deve diventà ancu una Cità di Diu.

 

A CITÀ DI DIO

A mo ultima dumenica à u munasteru, una volta di più, e parolle dolce di a Madonna sò state cunfirmate in l Parolla. A chjama à amore à l'ultima goccia hè solu a mità. L'altra necessità hè di abbraccià u tipu d'umiltà chì Maria avia-ella chì s'hè svultulata cusì cumpletamente da fà piazza à Ghjesù. Hè u tippu di umiltà chì dice: "Signore, ùn sò micca cumu Farà questu, ma spergu chì Pudete è vulete. Ch'ella mi sia fatta secondu a vostra vuluntà."A prima lettura di messa hà dettu:

U mo figliolu, cunduce i vostri affari cun umilità, è sarete amatu più cà un rigalu. Umiliatevi più, più grande site, è truverete favore cun Diu. Ciò chì hè troppu sublime per voi, ùn circate micca, in cose al di là di a vostra forza ùn cercate micca. (Sirach 3: 17-29)

Senza umiltà, ancu u più grande attu di carità diventa avvelenatu da sè, è u fiamma d'amore hè stufatu.

Tuttavia, hè stata a seconda lettura di messa chì mi hà veramente attiratu l'attenzione!

... vi avete avvicinatu à u monte Sion è a cità di u Diu vivente, a Ghjerusalemme celeste ... (Rev 12:22)

Quì dinò, Diu stava cunfirmendu sta parolla in u mo core chì ognunu di noi deve diventa un'altra "Cità di Diu". In a preghiera di quella dumenica, aghju intesu u Babbu dì ...

U mo figliolu, quandu surtite da questu locu, duvete piglià cun voi. Perchè u Celu hè sempre induve a mo vulintà hè "fatta nantu à a terra cum'è in u Celu". Questu hè u mo travagliu, u travagliu di u Spìritu Santu. Ogni volta chì cooperate cù u Spiritu per u vostru "fiat di u mumentu", u Celu discende è tocca quellu locu nantu à a terra. U vostru core diventa, dunque, un santu "paese", un santu "monasteru", a Cità di Diu. In questu abita u mo Regnu, è ogni benedizzione spirituale da u Celu.

Ogni benedizzione spirituale. Queste parolle di San Paulu eranu nantu à u mo core da u ghjornu chì simu ghjunti, ma avà cù u sensu chì avianu un significatu più grande chì mai:

Benedettu sia u Diu è u Babbu di u nostru Signore Ghjesù Cristu, chì ci hà benedettu in Cristu cun ogni benedizzione spirituale in u celu, cum'ellu ci hà sceltu in ellu, prima di a fundazione di u mondu, per esse santu è senza difetti davanti ad ellu .... (Efesini 1: 3-4)

U mo figliolu, ùn abbiate paura nè lasciatevi cascà in vechji modi di pensà è di fà. Installa a Cità di Diu in u vostru core, è cusì in mezu à voi. Permettite à u Celu di tuccà a terra per mezu di a vostra presenza, per mezu di l'amore in azzione autentica. È l'amore chì apre e porte di a Cità è apre i so carrughji hè un amore chì dà tuttu à l'ultima goccia.

U mo figliolu, ùn solu a Cità di Diu pò esse custruita nantu à a muntagna duve site, ma in ogni locu induve a fede è a fiducia è a resa ubbidiente permettenu à u Spìritu Santu di falà disinibitu.

Aghju intesu a presenza di a Madonna è e parolle ...

U mo picculu "Juanito", piglia a manu è marchja cun mè. Affidatemi sta chjamata di Diu per custruisce una cità, una Cità divina in u vostru core. Eru a prima cità induve Diu hà toccu a terra. È avà Ellu vole u listessu in voi, amatu [è i mo lettori!]. Ùn fate micca dumande, ma ponderate queste cose in u vostru core cun fiducia assoluta chì Quellu chì hà iniziatu un bonu travagliu in voi u porterà à compie.

Ùn hè chè quandu avemu da principià u viaghju per a casa chì aghju da cumincià à vede a leia trà a Madonna "Pienu di grazia" e "Ogni benedizzione spirituale" chì Diu vole dà ci ... è e implicazione sò letteralmente fora di stu mondu.

Ascolta una parte di a meditazione durante l'Adorazione quella Domenica,
seguitatu da una parte di l'Ave Maria ...

"Quandu avemu un core puru in a nostra vita, Diu face miraculi. Avemu solu bisognu di una piccula dimensione di fede cum'è a semente di senape, è Diu pò fà meraviglie. Credi oghje è riceve u benedizzioni Diu vi dà per pudè esse liberu cum'è l'acelli di u celu chì volanu in libertà ". — Sr. Goretti

À seguità…

 

 

Grazie per e vostre decime è preghere.

 

Viaghjà cun Mark in u lu Avà Parolla,
cliccate nantu à u banner sottu per abbunà.
U vostru email ùn serà micca spartutu cù nimu.

NowWord Banner

 

 

Questa Autunno, Mark si unirà à Sr. Ann Shields
è Anthony Mullen à u ... (Saldà!)

 

Cunferenza Naziunale di u

Fiamma di Amore

di u Cuore Immaculatu di Maria

VENREDI, SETT. 30TH - OCT. 1ST, 2016


Hotel Philadelphia Hilton
Route 1 - 4200 City Line Avenue
Filadelfia, Pa 19131

CARATTERISTICA:
Sr Ann Shields - Alimentazione per l'ospite di a Radio Journey
Mark Mallett - Cantante, Cantautore, Autore
Tony Mullen - Direttore Naziunale di a Flame of Love
Mons. Chieffu - Direttore spirituale

Per più infurmazione, cliccate ccà

 

 

Posted in Home, L'ERA DI A PACE, DOVE CIELU TOCCA.

Comments sò chjusi.